CrArT è
  • Cremona
  • Arte a Cremona
  • Turismo a Cremona
Avanti
Caricamento
Scopri i percorsi
Caricamento Eventi
Eventi
16 Lug 2024

Nati sotto Saturno 2024

Inizio: 16 luglio @ 21:00
Fine: 30 luglio @ 22:30
Ingresso libero

Tornano anche nel 2024 i nostri incontri d’arte gratuiti serali.

Alle ore 21.15 vi aspettiamo per incontrare artisti internazionali e approfondire singolari tematiche…

 

2 luglio: sagrato della chiesa di Sant’Ambrogio

Georgia O’Keeffe: pioniera dell’arte moderna.

Una delle pittrici statunitensi più innovative e, in questo momento, la donna artista più quotata di sempre. Ripercorriamo insieme la vita, ricca di scelte corraggiose e uomini ingombranti, e l’arte, caratterizzata da  opere uniche e spesso anticipatrici. Secondo alcuni Georgia O’Keeffe ha lasciato una grande eredità: il piacere di sentire il bello anche nelle forme più semplici.

 

9 luglio, chiostro di Sant’Ilario

I marmi di Michelangelo: le sculture tra Firenze e Roma.

Michelangelo Buonarroti rappresenta uno dei vertici principali della storia dell’arte italiana. Sebbene la sua professionalità proponga una mente eclettica e capace di adattarsi a numerose arti, è la scultura l’emblema della sua attività. La lavorazione del marmo da blocco grezzo a “morbido incarnato” racconta l’evoluzione scultorea del Rinascimento italiano.

16 luglio, sagrato della chiesa di S.Maria Maddalena a Cavatigozzi

I bestiari del Medioevo: un mondo straordinario tra realtà e simbolo.

Nell’arte, si dice, il cane è simbolo di fedeltà, il gatto di vanità, la scimmia di lussuria, la sirena di tentazioni, e così via. Ma da dove arrivano questi significati? Scopriamo insieme l’affascinante mondo dei bestiari medievali, in bilico tra realtà e immaginazione, tra desiderio di conoscenza del vero e ricerca (o creazione) di senso profondo. Curiosità, aneddoti, connessioni e intrecci tra storie infinite.

23 luglio, sagrato della chiesa di San Sebastiano

“Serenissime impressioni”: la pittura del Correggio.

Di formazione quattrocentesca, Antonio Allegri detto il Correggio, inaugura una nuova stagione della pittura italiana traducendo le linee rinascimentali in un personale e delicato stile che traghetterà l’arte pittorica verso il manierismo romano dove grazia, leggerezza e perfezione prospettica trionfano in ogni sua opera.

 

 

30 luglio, sagrato della chiesa di Cristo Re.

La paura nell’arte.

Che forma ha la paura? La paura, come ciascuna emozione non ha forma ma assume diversi aspetti, i volti, i corpi, i colori, le posture…di ciò che percepiamo rischioso o minaccioso. La paura cambia immagine! Nel corso della storia a seconda del contesto, del modo di intendere il Mondo, del progresso o dell’involuzione dell’umanità, la paura ha mutato il suo aspetto senza mai prescindere da un dato fondamentale: il volto della paura lo creiamo noi! Scorpiamo assieme come la paura è stata rappresentaata nella storia dell’arte dall’antichità fino alla contemporaneità.